DEPRESSIONE

“L'umore è un fatto inconscio e riposa sulla sensibilità.
È la contraddizione della sensibilità con se stessa.”
(Johann Wolfgang Goeth)

Tutti abbiamo momenti in cui il nostro umore è basso e ci sentiamo tristi o infelici. Di solito queste sensazioni sono transitorie, legate a perdite o dolorose separazioni che, con il passare del tempo, riusciamo a rimarginare come usciti da una tempesta violenta e improvvisa. Eppure, talvolta, un male di vivere sembra avvolgere senza tregua la nostra vita: tristezza, disperazione e perdita di senso ci accompagnano giorno dopo giorno. Niente sembra avere più senso. E le attività quotidiane come lavorare o vivere esperienze relazionali sembrano impossibili. Un purgatorio dal quale non sembra esservi via di scampo.

.
Se avete sperimentato alcuni dei seguenti segni e sintomi per gran parte del giorno, per almeno due settimane, si può essere affetti da depressione:

  • Persistente tristezza, ansia, o stato d'animo "vuoto"
  • Sentimenti di disperazione o pessimismo
  • Irritabilità
  • Sensi di colpa, inutilità o impotenza
  • Perdita di interesse o piacere per qualsiasi hobby e attività
  • Diminuzione di energia o stanchezza
  • Lentezza nel muoversi o nel parlare
  • Sensazione di irrequietezza o difficoltà
  • Difficoltà di concentrazione, di ricordare o prendere decisioni
  • Disturbi del sonno (dormire troppo o troppo poco)
  • Appetito e / o cambiamenti di peso
  • Pensieri di morte o di suicidio, o tentativi di suicidio
  • Dolore o sofferenza (mal di testa, crampi, problemi digestivi senza una chiara causa fisica)

La depressione è uno dei disturbi mentali più comuni (10% della popolazione italiana)

ed è causata da una combinazione di fattori genetici, biologici, ambientali e psicologici.

Può manifestarsi a qualsiasi età, ma spesso inizia in età adulta

(molti disturbi cronici dell'umore e dell'ansia negli adulti iniziano come alti livelli di ansia nei bambini).

Può coesistere con altre malattie mediche gravi, come il diabete, il cancro, le malattie cardiache e il morbo di Parkinson.
I fattori di rischio includono:

  • Storia personale o familiare di depressione
  • I principali cambiamenti di vita, traumi o stress
  • Alcune malattie fisiche e farmaci

La depressione è di solito trattata con farmaci (estinzione dei sintomi) e psicoterapia (remissione dei sintomi).

InCONTRIAMOCI

* Campi obbligatori

Inserisci il codice riportato nell'immagine

Ho letto l'informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

FRANCHINI STUDIO DI PSICOLOGIA E PSICOTERAPIA DAL 1980 | 225/A, Viale Muratori - 41124 Modena (MO) - Italia | P.I. 00932200363 | Tel. +39 059 218578 | Fax. +39 059 218578 | drpaolof@tin.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite